Marta Cucchia

Museo Laboratorio Giuditta Brozzetti

La bellezza del luogo, la passione di Marta, lo splendore delle creazioni fanno di questo Laboratorio una delle mete più affascinanti e meno conosciute di Perugia.

Tripadvisor, marzo 2019

Nei suggestivi locali di San Francesco delle Donne a Perugia ha sede lo storico laboratorio di tessitura a mano, fondato nel 1921 da Giuditta Brozzetti.

Oggi a più di novant’anni dalla fondazione del Laboratorio Brozzetti, Marta Cucchia, pronipote della fondatrice, realizza tessuti artistici decorativi ispirati alla grande tradizione tessile medievale e rinascimentale italiana e in particolare umbra.

Cresciuta fra splendidi damaschi ed enormi telai ottocenteschi respirando l’odore del lino, del cotone, della seta e del legno antico, solo dopo aver concluso i suoi studi a Milano presso lo IED come Interior Designer, Marta Cucchia si avvicina alla tessitura manuale e ne rimane rapita. Oggi ha creato una linea eclettica per l’arredamento per la casa caratterizzata da contaminazioni stilistiche e cromatismi inediti.

L’aspetto unico di questo Museo-Laboratorio è che ogni prodotto è realizzato e confezionato a mano su telai ottocenteschi. Si tratta di telai a jacquard del 1836 con i quali si realizzano, tra gli altri, tessuti con caratteristici temi ornamentali ispirati alle stoffe etrusche (tratti dalle tombe e dalle decorazioni delle ceramiche etrusche) e alle cosiddette “Tovaglie perugine”, utilizzate nelle chiese del Centro Italia alla fine del XII secolo come tovaglie d’altare. La loro importanza come arredo liturgico è documentata dalla frequenza con cui compaiono nei dipinti dei più grandi pittori del XIV° e XV° secolo: da Simone Martini a Pietro Lorenzetti, da Giotto al Ghirlandaio fino a Leonardo da Vinci. Con i più semplici telai manuali a quattro licci, invece, si realizzano tessuti con motivi stilizzati e geometrici che si rifanno alla tradizione contadina.
La storia del laboratorio è una storia straordinaria. È una storia di donne che per quattro generazioni hanno conservato e arricchito il preziosissimo patrimonio culturale e storico conservato in questo meraviglioso luogo di passione, arte, moda e artigianato. Nel 1995 Marta Cucchia affiancando la madre, Clara Baldelli Bombelli (nipote di Giuditta), nella direzione del laboratorio, realizza il sogno dei genitori e lo trasferisce nei magnifici locali della ex-chiesa di San Francesco della Donne (XIII sec), primo insediamento francescano della città di Perugia ed uno dei più antichi d’Italia.

La suggestiva location ed i filari di telai originali settecenteschi ed ottocenteschi lungo la navata della ex-chiesa hanno permesso la trasformazione dell’atelier in Museo-Laboratorio che nel 2004 è stato inserito nel Sistema Museale della Regione Umbria. Oggi è possibile non soltanto acquistare cuscini, tende, centrotavola e tessuti confezionati con una tecnica unica nel suo genere, ma anche visitare il Laboratorio ed osservare Marta Cucchia al lavoro in questo vero e proprio “tempio dell’artigianato”.

Museo Laboratorio Giuditta Brozzetti

Via Tiberio Berardi, 5, Perugia