Le mani dell’eccellenza, un riconoscimento per Marta Cucchia

Lunedì 4 giugno 2018, il progetto MAM – Maestri d’Arte e Mestiere, ha reso pubblicamente omaggio alle molte “mani intelligenti” che caratterizzano la “grande bellezza” che anima l’intero territorio nazionale.

La seconda edizione, svolta presso il Salone d’Onore della Triennale di Milano, ha accolto 77 premiati, che si sono distinti per particolari meriti professionali e per l’attività svolta in favore della trasmissione del sapere.

Tra questi Maestri, è stata premiata la “nostra” talentuosa e determinata artigiana Marta Cucchia, per il lavoro tessile ineguagliabile al quale si dedica ogni giorno all’interno del suo laboratorio, il Museo-Laboratorio Giuditta Brozzetti.

Un laboratorio nato nel 1921, che prospera da ben quattro generazioni, testimonianza di tradizione, di passione e di storia, e che vanta un forte legame con il territorio umbro. Esso si fa inoltre simbolo della capacità di amalgamare tradizione ed innovazione senza perdere il filo dell’autenticità.

L’attività museale associata alla produzione tessile manifesta la volontà di far riscoprire la storia tessile perugina, con l’intenzione di trasmettere e salvaguardare una tradizione orale sempre più fragile.

© Peter Elovich

I Maestri sono stati individuati secondo 11 criteri, che condensano l’alto saper fare e rappresentano un punto di riferimento per il raggiungimento dell’eccellenza:
Artigianalità, Autenticità, Competenza, Creatività, Formazione e Trasmissione, Innovazione, Interpretazione, Originalità, Talento, Territorialità, Tradizione.

Un progetto istituito dalla Fondazione Cologni Mestieri d’Arte, in collaborazione con ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, con la volontà di difendere e promuovere il savoir-faire inimitabile dei grandi artigiani italiani, rappresentanti della ricchezza artistica, economica e culturale del Bel Paese.

 

Un’opera d’arte come riconoscimento

Per l’occasione è stata realizzata una medaglia di bronzo come premio ai 77 MAM, un oggetto d’arte su disegno originale dalla Scuola dell’Arte della Medaglia dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

La fusione scelta per l’edizione 2018 è una raffinata allegoria dell’ingegno creativo, evocata nel delicato profilo della figura maschile con ali fra i capelli. Il cerchio tra le mani indica il collegamento simbolico fra mente e cuore, passione e razionalità, attraverso il quale il mestiere d’arte prende forma.

Un riconoscimento che ci rende, noi come associazione Articity, orgogliosi della nostra missione di difendere e promuovere la maestria dei nostri artigiani, creativi e maestri tecnici.

 

 

 

 

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook

I commenti sono chiusi.

Le strade degli artigiani

Video ArtiCity

Video ArtiCity

I nostri laboratori

I nostri laboratori

Seguici