Materia Ceramica di Maria Antonietta Taticchi

Ogni pezzo, un pezzo d’Umbria.

1. Nella tua bottega cosa crei e proponi ai clienti? Creo e propongo pezzi unici in ceramica dipinta a mano. 2. Per quali motivi le tue creazioni sono uniche? Ogni pezzo è assolutamente unico, dipinto a mano come fosse un quadro. Più oggetti della stessa forma e con il medesimo tipo di decoro saranno simili fra loro, ma mai uguali. 3. Che materiali tratti e trasformi? Hai un modo particolare per farlo? Ogni pezzo in terracotta è trattato con cura in ogni fase di lavorazione. Il decoro è eseguito a mano libera in punta di pennello sulla terracotta smaltata. Dall’osservazione della forma nasce l’ispirazione per la decorazione. Il paesaggio che mi circonda e che amo con i suoi borghi medioevali, le mura etrusche, l’acqua dei fiumi e dei laghi, gli olivi, i vigneti, i campi di grano e di girasole…invade la superficie bianca delle mie ceramiche. La cottura finale a 940° dell’oggetto smaltato e decorato trasforma la terracotta in maiolica e i colori acquistano la giusta tonalità diventando immutabili nel tempo 4. Dove hai imparato e da quanto tempo fai questo lavoro? Qualcuno raccoglierà il tuo patrimonio di conoscenze? Ho imparato a 16 anni a decorare la ceramica in una bottega artigiana di Deruta. Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Perugia ho deciso di aprire un mio laboratorio artigianale scegliendo di fare una produzione di qualità e non di quantità. Lavoro e organizzo il mio lavoro pensando che qualcuno potrebbe proseguire la mia attività, ma…occorre tanta passione, tanta pazienza ed essere disposti ad avere tanta soddisfazione …non economica! 5. In quale modo la tua attività appartiene alla storia e alla tradizione della città? Amo dipingere scorci della mia città. Fin dall’inizio della mia attività i miei principali estimatori sono perugini. Il mio lavoro è citato in un importante testo dedicato alla Basilica di S.Domenico di Perugia. Il comune di Perugia mi ha commissionato dei mattoni da inserire nella pavimentazione della piazza di via dei Priori antistante il mio vecchio laboratorio. Il parroco mi ha poi commissionato un’immagine della Madonna da inserire nell’edicola restaurata di via dei Priori. 6. Qual è il tuo modo personale di partecipare al futuro di Perugia? Lavoro nella mia città un tempo famosa per l’arte e l’artigianato e mi impegno perché torni ad essere tale. 7. Cosa ti appassiona e cosa ti rende più orgoglioso/a di quello che fai? Dipingere su oggetti in ceramica dalle forme più svariate e di uso quotidiano paesaggi umbri e scorci architettonici della città è ogni volta una sfida. Per me non è importante il tempo necessario a dipingere un pezzo, l’importante è il risultato finale. Ho scelto di fare una produzione di qualità e non di quantità. Posso dire con soddisfazione che le mie ceramiche sono arrivate in ogni parte del mondo. 8. Qual è l’emozione più grande che vorresti comunicare a chi acquista una tua creazione? La soddisfazione e l’orgoglio per il pezzo che ho creato. Nel caso che il pezzo sia stato commissionato l’impegno a soddisfare il cliente. La passione per il mio lavoro è quello che ogni cliente vorrei si portasse a casa. 9. Due parole a un cliente per convincerlo ad entrare nella tua bottega. “Qui trovate pezzi unici e originali creati in questo laboratorio da me.” 10. Cosa dicono più spesso delle tue creazioni i tuoi clienti? Nel 1986 Francesca Abbozzo scrisse una recensione sul mio lavoro che introduceva con queste parole: “Chi entra nel piccolo laboratorio artigiano di ceramica sito nel centro storico di Perugia è colto immediatamente da un senso di allegria, serenità e pace. Un semplice piatto da tavola può raccontare una suggestiva passeggiata.” Ancora oggi chi entra nel mio laboratorio è colpito dai colori ed esprime queste emozioni. I miei clienti mi ringraziano per il lavoro che faccio e m’incoraggiano a continuare.

L’Alveare di Maria Antonietta Taticchi – Materia Ceramica, Via dei Priori, 70 – 06123 Perugia Tel.: 075 5730252 www.materiaceramica.com – info@materiaceramica.com

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook

Le strade degli artigiani

Video ArtiCity

Video ArtiCity

I nostri laboratori

I nostri laboratori

Seguici